sabato 1 aprile 2017

#6 Matrioska: simbolo del Tutto


Ho deciso di pubblicare dei nuovi post per la rubrica curiosando, affrontando argomenti che non centrano molto con i libri ma che penso possano interessare, o almeno a me incuriosiscono.
Oggi parliamo di Matrioske.
La mia Matrioska si chiama "Mary" e l'ho comprata in un mercatino più di dieci anni fa, ero una bambina (così capite perchè ho dato il nome ad un oggetto decorativo).
Non era la più bella ma per me è perfetta: è stata per molto tempo ben esposta in camera mia ed ora fa da guardia ai miei amati libri.
L'altro giorno ho fatto pulizie di primavera e ritrovandomela davanti mi sono chiesta quale storia si celasse dietro ad un oggetto così affascinante.
Ecco che cosa ho scoperto nella mia ricerca.


L'ORIGINE:

La Matrioska è un celebre oggetto che racchiude in se la tradizione russa ed i suoi valore più genuini, nacque attorono al 1890 grazie ad un industriale di nome Savva Mamontov che raccolse attorno a se molti artisti e incentivò l'arte all'insegna della riscoperta della tradizione contadina.
I giocattoli in legno facevano parte della vita contadina da molti secoli, ma la creazione di questa particolare bambola è dovuta all'unione del lavoro di due uomini della cerchia di Mamontov.
Fu il celebre pittore S.V. Maljutin (fautore dello stile russo) a disegnare la prima Matrioska "..una rubiconda contadina con la camicia ricamata, il sarafan (ampio abito nazionale russo), un fazzoletto in testa ed un gallo nero in braccio." (cit artigianatorusso.com)
Della realizzazione pratica se ne occupò il celebre giocattolaio Svezdockin realizzando la bambola in 8 parti decrescenti e cave in modo che potessero essere inserite una dentro l'altra.

IL SIGNIFICATO:

Il pezzo più esterno della Matrioska viene chiamato "Madre" ed al suo interno contiene tutti gli altri fino al più piccolo che viene chiamato "Seme".
Le decorazioni sono spesso floreali, ma in molti casi possono raccontare una storia o trasmettere diversi tipi di emozioni.
Il primo significato che viene in mente pensando a questa bambola è quello di fertilità, maternità e famiglia, in quanto la più grande può contenere al suo interno tutte le altre e in un certo senso  le "genera".
Ma essa può anche essere vista come le molteplici parti che compongono un singolo individuo, fino a giungere a quella più piccola che rappresenta l'anima e che solo con pazienza e  dopo aver conosciuto tutte le altre possiamo riuscire a vedere.
E' la prova di quanto l'apparenza inganna.
Esistono moltissime altre interpretazioni, ad esempio chi pensa che rappresenti la nostra vita ed ogni bambola diviene così un ricordo o un emozione del passato.
Poi c'è chi ci vede qualcosa di più fantasioso (a parer mio), come un richiamo agli universi concentrici, o al concetto di Inizio e Fine o addirittura chi vede nella più piccola, il Seme, una rappresentazione dell'atomo che contiene il tutto, comprese le bambole più grandi.

Mi piace il fatto che esistano così tante interpretazioni, in questo modo ognuno può decidere liberamente quale ritiene più veritiera, ma comunque la Matrioska riesce a mantenere un certo fascino misterioso, come se non potessimo mai comprenderla del tutto.



FONTI:
http://www.artigianatorusso.com/index.php?page=20
http://www.eticamente.net/48899/matrioska-il-significato-simbolico-della-bambola-russa.html?refresh_ce

Bene cari lettori, che ne pensate di questo post? fatemi sapere quale significato vi piace di più o se ne avete altri da aggiungere.

Nessun commento:

Posta un commento