giovedì 24 novembre 2016

Recensione "Book Jumpers" di Mechthild Glaser

Titolo:

Book Jumpers


Autore: Mechthild Glaser
Editore: Giunti Editore
Prezzo di copertina: € 10.00
Prezzo Ebook: €6.99


Trama:
"Quando ha lasciato il suo paesino in Germania per passare le vacanze sull'isola scozzese da cui proviene sua madre, Amy non si sarebbe mai aspettata di arrivare così vicino ai personaggi dei suoi libri preferiti.
Ma quella che poteva sembrare un'affascinante avventura si trasforma in un'impresa pericolosa quando cominciano ad accadere strane sparizioni...
Un romanzo che intreccia il mondo fantastico con la vita reale della protagonista: la scoperta delle proprie origini, l'incontro con il primo amore, una vita familiare complessa."

Recensione:
Alzi la mano: chi di voi cari accaniti lettori non desidererebbe poter entrare nei libri e conoscere i suoi personaggi preferiti in carne e ossa?
Questo è proprio quello che succede ad Amy, la protagonista di questo originalissimo romanzo.
Lei e la madre decidono di fuggire dai loro problemi ed andare sull'isoletta scozzese dove vive la nonna di Amy, che non ha mai conosciuto.
Ma cosi la ragazza scopre anche che la sua famiglia custodisce da generazioni un segreto meraviglioso, si perche, loro hanno il potere di saltare nella letteratura.



"Da grandi poteri derivano grandi responsabilità" disse lo Zio di Peter Parker e questa legge universale è valida anche in questa storia.
Amy inizia così ha frequentare delle lezioni, insieme ai giovani membri dell'altra famiglia dell'isola, che eredita anch'essa lo stesso segreto.
Tra i due clan ci furono  gravi faide nei secoli passati, ma dopo un grave fatto accaduto trecento anni prima, decisero di mettere da parte le divergenze per il bene della letteratura.
Ma poche settimane dopo l'arrivo delle due donne iniziano a verificarsi fatti molto preoccupanti: viene ritrovato morto il personaggio di Sherlock Holmes e poco dopo iniziano strani furti nel mondo dei libri.



Amy si ritrova cosi ad indagare per tentare di fermare il misterioso ladro, aiutata dal giovane Werther e altri personaggi della letteratura. 
Devo ammettere che non mi aspettavo di leggere una storia cosi misteriosa ed intrigante, sono rimasta con il fiato sospeso fino all'ultima pagina!
La scrittrice ha riempito questa storia di idee veramente originali, non solo quella di poter viaggiare attraverso i libri (che è il sogno di tutti noi), ma l'idea che nel mondo della Letteratura ogni storia sia collegata ad un'altra mi ha veramente colpita.
I viaggiatori possono "saltare" in un libro, "sfogliare" la storia per raggiungere un punto preciso e addirittura arrivare ai "margini" ed entrare in un altro libro, non vi sembra un'idea geniale?
Amy piano piano scopre queste e molte altre cose sulla Letteratura e fa la conoscenza con moltissimi personaggi che tutti noi conosciamo.



Ve ne cito qualcuno giusto per stuzzicare la vostra curiosità, abbiamo Werther che sarà abbastanza importante nella storia, poi: Shere Khan, Alice, il Piccolo Principe, la famiglia Bennet e molti altri.
Magari starete pensando che questo libro sia una gran confusione, ma non è così! Ci sono molti personaggi e cambi di luogo, ma la storia segue un filo logico ed il mistero del ladro unifica in maniera eccellente tutta la storia.
Io non sono una grande esperta di "gialli" e di solito non mi piacciono, ma questa volta sono rimasta estasiata da tutti i colpi di scena che accadono e anche il finale mi è piaciuto molto.
Consiglio a tutti di leggerlo!

Giudizio:




Personaggio preferito:
Amy perchè entra in una realtà completamente nuova e trova sempre la forza per affrontare tutto quello che le succede, inoltre mi sono identificata molto con lei, penso perchè ama i libri quanto me ed è tremendamente goffa.





2 commenti:

  1. Questo romanzo mi incuriosisce tantissimo fin da quando è uscito! Tuttavia, avevo il timore che non fosse un gran ché (non so per quale oscuro motivo), ma la tua recensione mi ha decisamente rassicurata... quindi lo aggiungo alla mia Wish list (e magari anche a quella dei regali di Natale, non si sa mai che qualcuno in famiglia decida di regalarmelo hahah!) :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me è proprio piaciuto :) fammi sapere poi che ne pensi che sono sempre curiosa di leggere le opinioni di altre persone :)

      Elimina