mercoledì 31 agosto 2016

Recensione "Dopo di te" di Jojo Moyes

ATTENZIONE: A chi non ha letto IO PRIMA DI TE  consiglio vivamente di NON leggere questo post!

Titolo:

Dopo di te

Autore: Jojo Moyes
Editore: Mondadori
Prezzo di copertina: €18.00

 Trama:
"Come si fa ad andare avanti dopo aver perso chi si ama? Come si può ricostruire la propria vita, voltare pagina?
Per Louisa Clark, detta Lou, come per tutti, ricominciare è molto difficile. Dopo la morte di Will Traynor, di cui si è perdutamente innamorata, si sente persa, svuotata.È passato un anno e mezzo ormai, e Lou non è più quella di prima. I sei mesi intensi trascorsi con Will l'hanno completamente trasformata, ma ora è come se fosse tornata al punto di partenza e lei sente di dover dare una nuova svolta alla sua vita.A ventinove anni si ritrova quasi per caso a lavorare nello squallido bar di un aeroporto di Londra in cui guarda sconsolata il viavai della gente. Vive in un appartamento anonimo dove non le piace stare e recupera il rapporto con la sua famiglia senza avere delle reali prospettive. Soprattutto si domanda ogni giorno se mai riuscirà a superare il dolore che la soffoca. Ma tutto sta per cambiare.Quando una sera una persona sconosciuta si presenta sulla soglia di casa, Lou deve prendere in fretta una decisione. Se chiude la porta, la sua vita continuerà così com'è: semplice, ordinaria, rassegnata. Se la apre, rischierà tutto. Ma lei ha promesso a se stessa e a Will di vivere, e se vuole mantenere la promessa deve lasciar entrare ciò che è nuovo.Questo romanzo appassionante e mai scontato è l'attesissimo seguito del bestseller internazionale Io prima di te. Jojo Moyes ha deciso di scriverlo dopo che per tre anni è stata letteralmente sommersa dalle lettere e dalle e-mail di lettori che le chiedevano che fine avesse fatto l'indimenticabile protagonista Lou."

Recensione:
Ho finito questo libro da diversi giorni, ma non ho avuto molto tempo a disposizione per scrivere e volevo riflettere un po' prima di parlarvene.
La storia è ambientata un anno e mezzo dopo morte di Will,  Lou lavora come cameriera nel bar dell'areoporto di Londra e si sente persa.
 E' molto cambiata da come la ricordavo e ovviamente non ha ancora superato la tragedia e si trascina avanti grazie alla routine: un lavoro che odia e un appartamento vuoto che non sente suo (comprato grazie ai soldi che le ha lasciato Will). 



Ha provato a vivere intensamente, viaggiando mezza Europa e anche lavorando a Parigi per un po', ma non era quello che desiderava, lo faceva per lui.
La sua rinascita inizia nel peggiore dei modi, un incidente potremmo dire, ma grazie ad esso si riavvicina alla sua famiglia.
Il padre la convince a partecipare a un gruppo di sostegno per affrontare il lutto, lei controvoglia va a una riunione, dicendosi che sarebbe stata la prima e l'ultima volta, ma non sarà così.
Mi è piaciuta questa scelta dell'autrice, perchè grazie alle riunioni Lou non si sente più sola e inizia ad affrontare la tragedia, il senso di colpa, la mancanza e lo fa confrontandosi con persone che la possono capire.
Due nuovi personaggi importanti entreranno a far parte della sua vita, non vi svelo nulla su di loro, 
solamente che grazie a una di questi, Lou riuscirà a riallacciare i contatti con i genitori di Will.
Il secondo personaggio immaginerete facilmente che ruolo avrà, non può paragonarsi al nostro amato Traynor, ma dategli una possibilità.
Il libro devo dire che mi è piaciuto, ovviamente non quanto "Io prima di te", ma sono felice di aver letto come Lou ha continuato a vivere, si sente molto la mancanza di Will, sia per quello che vive Lou, sia perchè era un personaggio particolare e irresistibile.


La storia non ha temi spinosi come invece nel libro precedente, per questo potrebbe risultare meno bello a molti, ma ha permesso anche a me (come lettrice) di affrontare la morte di Will, e di chiudere un capitolo.
L'unica cosa che mi ha infastidita è un a frase pensata da Lou, riferita al fatto che Will non la amava abbastanza da decidere di vivere per lei, io penso invece che lui sia da ammirare per aver mantenuto la sua decisione sebbene l'amasse e sapesse che grande sofferenza le avrebbe causato.
L'ha lasciata libera di vivere davvero.

Giudizio:

Personaggio preferito: 
Lou


2 commenti:

  1. Ciao Emili, come da tuo desiderio sono passata a commentare una recensione e ho scelto questa perché io il libro non sono riuscita a leggerlo. È lì nella mia libreria col segnalibro fermo a circa pagina 100 e non riesco a continuarlo. Will manca troppo e devo dire che ero una di quelle persone che non voleva il seguito perché non serviva aggiungere altro.
    E poi in quelle poche pagine che ho letto ho trovato che mancasse il "rispetto" per Will.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elisa, si capisco bene quello che intendi, anche io la pensavo così soprattutto dopo un colpo di scena abbastanza grosso.
      Will manca immensamente e concordo che questo altro libro non aggiunge molto.
      Mi è piaciuto però perché la vita continua anche dopo. Penso sia realistico parlare di come la vita continui nonostante tutto :)
      Se poi riesci a finirlo fammi sapere che ne pensi del finale.

      Elimina