martedì 2 agosto 2016

L'uomo Bicententario


Per la Rubrica:


Titolo: L'uomo bicentenario
Anno:1999
Regista:Chris Columbus
Durata: 132 min

Trama:
Il robot NDR 114 della famiglia Martin ha qualcosa di veramente singolare: è curioso, creativo e sviluppa sentimenti e pensieri umani.
Inizia cosi il suo viaggio per scoprire se stesso.
  Perchè lui è diverso da ogni altro suo simile? E riuscirà a trovare un altro robot come lui?

Trailer italiano che però si vede molto male:
Trailer inglese che si vede decisamente meglio:



Perchè mi ha colpita:
Questo film mi ha profondamente commossa ed è difficile esprimere a parole quello che ho provato guardandolo.
Il nostro protagonista è il robot soprannominato dalla sua piccola padroncina "Andrew", lui è diverso da tutti gli altri, non è una semplice macchina o elettrodomestico.
Il suo proprietario, il sign. Martin nota questo suo "difetto di progettazione", come verrà definito dagli esperti, ma invece di portarlo a "riparare" cerca di incoraggiarlo e istruirlo come si farebbe con un figlio.
Andrew inizia così il suo personale viaggio alla ricerca di se stesso, se ci pensate è una cosa che facciamo tutti noi umani, cercare risposte e un senso alle cose, ma ricordiamo che è un robot.
Lui in quanto macchina è immortale ma interiormente è umano, perciò soffre come tutti noi, solo che è costretto a vedere tutte le persone a cui ha voluto bene andarsene.
La storia è molto commovente ed Andrew ha una dolcezza irresistibile, è impossibile non affezionarsi a lui e durante tutto il film vi ritroverete tra lacrime e qualche risata a sperare che lui abbia il lieto fine che merita.
Robin Williams è uno dei miei attori preferiti e in questo film ha trasmesso moltissimo, basti a pensare a tutte le trasformazioni sia fisiche che psicologiche che subisce Andrew nel corso della storia, non erano di certo facili da interpretare.

Curiosità:
Questo film è stato tratto dal romanzo Robot NDR - 113 di Isaac Asimov e Robert Silverberg, ma la storia era nata in primis come novella intitolata proprio: L'uomo Bicentenario dello stesso Asimov 
Non ho ancora avuto il piacere di leggere ne il romanzo ne la novella, ma sono state aggiunte alla lista di libri da leggere.





Nessun commento:

Posta un commento