sabato 31 dicembre 2016

FINE ANNO: Bilancio e Buoni propositi per l'anno nuovo


Buongiorno a tutti miei cari lettori, oggi è il 31 Dicembre e ciò significa che è ora di fare un bilancio di come è andato questo 2016.

Allora iniziamo !

Letture Totali:  37  lo so, sono poche, ma io leggo lentamente che ci volete fare :)

Serie lette:  1 Hunger Games (rilettura)
                    2 Io prima di te - Dopo di te
                    3 Splintered Saga

Libro più lungo:  Guerra e Pace - Lev Tolstoj (pag 1446)
Libro più corto: Le follie del vampiro Nik - Alessio Filisdeo (pag 35)

NASCITA BLOG:  28 Luglio 2016

Numero Recensioni pubblicate:  16
Media giudizio (delle recensioni pubblicate):  4 Gufetti librosi
Numero Rubriche attive:  6


INIZIATIVE A CUI HO PARTECIPATO:

Sfida Selfie Letterari

Organizzata dalla pagina Facebook Toglietemi tutto ma non i miei libri

Ogni settimana la creatrice dell'evento pubblicava un sfida e noi dovevamo scattare una foto che rispettasse il tema della settimana, il tutto ovviamente riferito ai libri.
Es: Scatta una foto di libri con la copertina rossa oppure Scatta una foto del libro che stai leggendo con dei dolciumi.
Mi sono divertita molto a partecipare a questa sfida e mi sembra di avere pubblicato una foto per ogni sfida lanciata (anche se verso la fine le pubblicavo sempre in ritardo).


Sfida all'ultimo libro 

Organizzata dalla pagina Facebook Toglietemi tutto ma non i miei libri

Nella quale ad ogni partecipante veniva assegnata un'immagine, durante l'anno dovevamo semplicemente scrivere nei commenti della nostra immagine i libri che leggevamo (numerandoli).
Sono felice anche di aver partecipato a questa sfida perche così ho potuto tenere il conto reale dei libri che ho letto, in quanto su Goodreads mi si sono un po' sfasati.



Sotto l'albero di Natale 3.0

Organizzata dal Blog Il salotto del gatto Libraio

Di questa iniziativa vi ho parlato in un precedente post e oggi voglio ringraziare tutte le blogger che hanno partecipato.
E' incredibile quanto un piccolo gesto possa rendere felice una persona!


Nel complesso questo 2016 è stato un buonissimo anno per quanto riguarda la parte letteraria della mia vita :) 
Quasi tutte le letture che ho fatto mi sono piaciute,  mi sono finalmente decisa ad aprire il blog e ho conosciuto moltissime persone gentili e simpatiche!



Ora che ho concluso il mio personalissimo bilancio è ora di pensare al futuro quindi ecco i miei propositi letterari per il 2017

Libri 

  1. Leggere più di 40 Libri
  2. Finire di leggere Anna Karenina entro il 31/01
  3. Leggere tutti i libri che ho accumulato nel 2016
  4. Finire Orgoglio e pregiudizio in lingua originale
  5. Ri leggere la saga di Harry Potter
  6. Leggere la saga di Miss Peregrine
  7. Leggere più Ebook
  8. Leggere IT di Stephen King
  9. Leggere un libro Fantascientifico
  10. Leggere almeno 5 libri per ragazzi

Blog

  1. Scrivere più di 10 post al mese
  2. Recensire almeno 3 libri al mese
  3. Curare di più le rubriche occasionali
  4. Coinvolgere di più i lettori
  5. Avere nuove collaborazioni
  6. Continuare a migliorarmi
  7. Mantenere l'entusiasmo
  8. Inventare un paio di nuove rubriche
  9. Non dimenticarmi di pubblicare post 
  10. Conoscere nuovi Blog

Challenge a cui partecipo:











  Ideata dal Blog Palle di neve di Co


Ideata dal Blog Universi Incantati



Ovviamente spero di riuscire a seguirle e portarle a termine tutte e quattro (anche se la vedo difficile)


Voi cari lettori avete preparato la lista di buoni propositi?
Vi Auguro di divertirvi in questo ultimo giorno del 2016 e di iniziare con il piede giusto il 2017!




venerdì 30 dicembre 2016

5 cose che.. 5 letture che mi hanno commosso

Ultimo venerdì dell'anno ed è ora di un nuovo post della rubrica ideata dal Blog twins books lovers
  



Ecco il tema di questa settimana:

5 Libri che mi hanno commossa



Harry potter e i doni della morte

Mi sono commossa dall'inizio alla fine perche sapevo che con questo libro sarebbe finita una parte della mia infanzia.
E' stato tristissimo leggere la morte di personaggi ai quali mi ero affezionata, è stato emozionante scoprire la verità su Piton ed è stato commovente leggere l'ultimo capitolo.

Veronika decide di morire

Questo è uno dei miei libri preferiti, parla di una ragazza che ha cercato di suicidarsi e perciò viene ricoverata in un ospedale psichiatrico, dove scopre che il suo cuore è stato gravemente danneggiato e che non le resta molto da vivere.
Mi sono commossa perchè questa storia parla di malattia ma è anche un inno a vivere la vita appieno!

Due splendidi destini

 Questa storia ha tanti momenti drammatici ed è scritta in modo molto realistico quindi è molto difficile non commuoversi durante la lettura.
Se siete interessate trovate la recensione QUI

Io prima di te

 Questo libro mi sa che lo leggerò in diversi post delle mie colleghe, però anche io non posso fare a meno di inserirlo.
La storia commuove non appena Lou e Will iniziano a diventare amici, da li in poi è un crescendo di emozioni fino al finale.



Storia di una Ladra di Libri

Un libro davvero particolare, che mi ha commossa per la sua storia drammatica, per l'innocenza e la tenacia della protagonista e perche il narratore è la morte.
In particolare ho apprezzato questa scelta narrativa perchè rende la storia originale ed ancora più toccante.


Cosa ne pensate delle mie scelte? 
Ci leggiamo la prossima settimana con un nuovissimo tema 


lunedì 26 dicembre 2016

Recensione "Natale, diamanti e baci sotto al vischio" di Katherine Jane Boodman


Buongiorno a tutti miei cari lettori, oggi vi lascio la recensione di un libro, di cui vi ho parlato giusto ieri!
Ebbene si, non ho saputo resistere alla curiosità e subito dopo aver intervistato Katherine ho acquistato il suo doppio racconto.
Se vi siete persi il post precedente, ovvero dove presentavo il libro e intervistavo l'autrice, nessun problema, cliccate qui.


 
Titolo:

Natale, diamanti e baci sotto al vischio

Autore: Katherine Jane Boodman
Editore: Elister Edizioni
Prezzo Ebook: €0.99



Recensione:

Questo è uno di quei rari casi in cui, finito di leggere un libro in Ebook, mi piacerebbe averne il cartaceo in modo da riporlo al sicuro nella mia libreria.
I due racconti sono brevi e molto semplici, ma le storie trasmettono delle sensazioni intense e famigliari.
A me il Natale non piace più di tanto, infatti mi autodefinisco "il Grinch" però queste due storie sono riuscite perfino a colpire il mio grincioso cuore e, a dirla tutta, non me l'aspettavo.



Il primo racconto è quello che mi è piaciuto di più, perche analizza molto bene le dinamiche di una famiglia imperfetta ma che comunque si vuole bene.
Ci sono stati dei colpi di scena notevoli, ho apprezzato moltissimo come si è risolto il mistero della spilla rubata.
Ho vissuto quella pazza serata dagli occhi del protagonista Tommy, un bambino di 11 anni, che in quella notte riesce a scoprire il vero significato del natale.
Il secondo racconto vede come protagonista una donna "tosta" di nome Emma (che sarebbe la cugina di tommy), a lei non piacciono le riunioni di famiglia e quest'anno, per colpa di una grossa nevicata, pensava di essersi salvata, ma alla fine è costretta ad andare a cena dai suoi (invece che dalla zia, dove c'era anche il piccolo Tommy).
In questa seconda storia alla cena ci sono decisamente meno personaggi: i genitori di Emma, il fratello, un amico del fratello e due vicini di casa.
Emma ha un rapporto conflittuale con il fratello, infatti non appena si incontrano iniziano a battibeccare, ma una frase particolarmente dura della ragazza fa esplodere il fratello.
Emma è troppo orgogliosa per chiedere scusa, che sia rovinata la cena della vigilia?


Ho adorato in queste storie la particolare attenzione che l'autrice ha messo nel ricreare lo spirito natalizio, è riuscita a trasmettermi le sensazioni tipiche di un natale passato in famiglia.
Mi è piaciuto moltissimo anche che abbia voluto sottolineare quanto le famiglie siano imperfette, ci sono parenti bislacchi, zie antipatiche, fratelli litigiosi, nonne strizza guance ed anche gelosie e tradimenti, ma la cosa più importante è l'affetto che, nonostante tutto, esiste tra i membri della famiglia.
Consiglio assolutamente di leggere queste due storie in modo da poter rivivere lo spirito natalizio in qualsiasi periodo dell'anno.

Giudizio:



Personaggio Preferito:
Questa volta non riesco proprio a scegliere, forse perché le storie erano molto brevi e con tanti personaggi interessanti e unici.


domenica 25 dicembre 2016

NOTIZIA DI SERVIZIO: Chiuso per ferie


Vado in Vacanza!



Carissimi lettori, quest'anno sono davvero fortunata, domani parto e passerò l'ultima settimana di questo 2016 in montagna con il mio ragazzo e un paio di amici.
Per questo motivo non potrò seguire molto il Blog, ma non preoccupatevi ho già programmato un paio di post e spero di leggere tanti vosti commenti una volta tornata!
La rubrica del Lunedì "Music Monday" riprenderà dopo il mio ritorno, perchè sono post che variano moltissimo in base ai sentimenti che provo in quel dato momento della lettura e perciò non posso programmarli in anticipo.

Porterò con me la mia attuale lettura "Anna Karenina" che è un mattone e quindi sono sicura che mi durerà per tutto il tempo in cui starò via (e anche di più), spero anche di avere il tempo di finire "Vietato leggere all'inferno" in modo da farvi la recensione, straremo a vedere.

Mi sembra di avervi detto tutto perciò vi auguro nuovamente di passare delle meravigliose feste!


Regalo di natale: Presenzione racconto natalizio e intervista all'autrice

Buon Natale miei carissimi lettori!
Per questo giorno di festa e gioia ho preparato un post tutto in tema natalizio!
Per prima cosa ho il piacere di presentarvi un breve e simpatico racconto 



Titolo:NATALE, DIAMANTI E BACI SOTTO AL VISCHIO
Autore: Katherine Jane Boodman
Editore: Elister Edizioni
Prezzo Ebook: 0,99 €

Trama:
"2 RACCONTI IN 1. Due case, un’unica famiglia, la cena della vigilia di Natale, amici e parenti riuniti per festeggiare.
Da una parte un set di personaggi di prim’ordine: il traditore, l’amante, la melodrammatica, il tatuatore, la coppia perfetta, lo sfinito, la spocchiosa, la smemorata, l’insopportabile, la stringi guance, il fumatore di sigari, l’urlatrice e il saggio.
Un pasto che non finisce mai. Risate, affetto e… una spilla di diamanti rubata.
Chi l’avrà presa? Ma, soprattutto, quando si alzeranno da tavola?
Dall’altra parte, abbiamo Emma, una restauratrice non troppo considerata, che è stata obbligata a partecipare alla cena della vigilia di Natale a casa dei suoi genitori.
Alla serata saranno presenti anche amici di vecchia data dei genitori e il fratello, con cui Emma porta avanti una diatriba che dura da anni.
A sorpresa, però, arriva anche un amico del fratello, Tommaso, un ricercatore informatico dal carattere piuttosto chiuso a causa di un’infanzia difficile.
Tra cioccolate al peperoncino, gelosie mai superate e una simpatica nonnina dall’udito compromesso, cosa accadrà sotto al vischio prima dello scoccare della mezzanotte?"

Leggendo la trama vi siete incuriositi? Benissimo perchè per voi c'è anche un esclusiva intervista all'Autrice Katherine Jane Boodman, che è stata gentilissima ad accettare il mio invito.


Io: Ciao Katherine e benvenuta, inizio dicendoti che la sinossi del tuo doppio racconto di natale mi intriga moltissimo, sono curiosa di sapere: come è nata l'idea di intrecciare due racconti che a prima vista sembrano totalmente opposti? 

K: Il mio editore mi scrive chiedendomi se potevo redarre un racconto di Natale, avevo tempo circa un mese. Panico totale! "E adesso che mi invento?" ho detto subito, poi ho pensato alle caratteristiche del Natale, i pranzi, lo stare insieme, la neve, le decorazioni e ho scritto così i due racconti che all'inizio dovevano essere separati. Quando l'editore li ha letti però mi ha proposto di unirli e così li ho fatti diventare un'unica famiglia.

Io: In questa storia c'è gruppo estremamente eterogeneo di personaggi, quale di questi ti rappresenta di più?

K: Io mi vedo vicina a Tommy, il protagonista del primo racconto. Sincero, forse troppo, dalla lingua estremamente lunga, spigliato e furbetto, ma dal cuore grande.

Io: Continuiamo ad esplorare il mondo dei personaggi, qual'è in assoluto il più strampalato? 

K: Ho creato un vero set di personaggi strampalati, ma quelli che lo sono di più sono forse la bisnonna Dotti e la nonna Olga, una con la memoria che fa cilecca, l'altra con problemi d'udito, ne leggerete delle belle.

Io: I tuoi libri hanno sempre uno stile molto ironico e divertente, vuoi darci una piccola anticipazione di un fatto particolarmente buffo che andremo a leggere?

K: Dalle tirate di capelli sotto al vischio, ai dialoghi strampalati della nonna Olga, ho cercato di intingere questo racconto in un barattolo pieno di ironia e aria natalizia. A voi il compito di dirmi se ci sono riuscita o meno.

Io: La vicenda è ambientata alla Vigilia di Natale, quanto sarà presente la magia del Natale in questa storia? 

K: Sarà tutto incentrato sul clima natalizio. Ho inserito molte descrizioni legate non solo alle tavole imbandite ma anche ai quartieri illuminati e agli alberi decorati. Ho cercato di mettere in primo piano la letizia del Natale, più che la storia in sè.

Io: Qual'è la tradizione natalizia che preferisci? 

K: Il riunirsi insieme intorno al tavolo imbandito per festeggiare, ridere, passare una serena festività. E poi la tombola, i giochi, le chiacchiere, amo lo stare insieme.

Io: Spiegaci brevemente perche tutti i lettori dovrebbero leggere questa storia?

K: Perchè è una storia che riguarda un pò tutti, parla di due famiglie normali, come tante, con parenti bislacchi, ognuno con le sue imperfezioni. E' un racconto che vuole rallegrare, aumentare lo spirito natalizio.

 Io: Ultimissima domanda, quali progetti hai per il 2017?  

K: In cantiere ho già un altro libro, un romanzo rosa e una saga fantasy, di cui ho quasi terminato il primo volume. Ho in mente anche di scrivere la parte conclusivo del libro Isabella e I pedoni danzanti. Un po' alla volta forse riuscirò a fare tutto.

Non so voi cari lettori, ma dopo questa intervista io ho una voglia matta di iniziare a leggere questa storia cosi allegra e in pieno stile natalizio!
Voi che cosa ne pensate? 

Io e Katherine vi salutiamo e vi auguriamo di passare una meravigliosa giornata! 


 

venerdì 23 dicembre 2016

5 cose che.. 5 serie TV che vorrei vedere

Scusate la mia poca attività sul blog ma sono molto presa a preparare tutto per natale e capodanno,  ma veniamo a noi, oggi è venerdì e quindi è ora della rubrica ideata dal Blog twins books lovers
  



Ecco il tema di questa settimana:

5 serie TV che vorrei vedere



Once upon a time

Genere: Fantasy
Stagioni: 6
Stato: In corso 

Trama:
" La vita di Emma Swan è stata tutt’altro che una favola, costretta a prendersi cura di se stessa fin da bambina. Ma quando il piccolo Harry, il figlio che Emma aveva dato in affidamento 10 anni prima, si presenta alla sua porta, tutto cambia. Harry crede che Emma sia la figlia perduta di Biancaneve e del Principe Azzurro, come gli altri personaggi delle fiabe, intrappolati nella sonnolenta Storybrooke da un incantesimo della Regina del Male. Nessuno ricorda la sua vera identità ed Emma potrebbe essere la loro unica speranza di salvezza."



Braccialetti Rossi

Genere: Drammatico
Stagioni: 3
Stato: In corso 

Trama:
" Braccialetti rossi è una serie televisiva italiana che racconta di un gruppo di ragazzi ricoverati in ospedale per varie cause, che stringono amicizia e fondano il loro gruppo per farsi coraggio a vicenda. Leo, leader e fondatore della squadra, regala ad ogni componente un braccialetto di colore rosso (da qui il nome della serie), che aveva ricevuto come identificativo in occasione dei suoi interventi chirurgici e che diventano il simbolo del loro gruppo. Ad introdurre la vicenda è Rocco, un bambino di 11 anni che da otto mesi è in coma a causa di un impatto forte con l'acqua seguito a un tuffo dalla piattaforma più alta di una piscina pubblica, dopo aver accettato una "sfida" da parte di un gruppo di ragazzi più grandi; il bambino ora è in coma, ma si rende conto di cosa succede intorno a lui e lo descrive e lo commenta nei pensieri propri... "





Downton Abbey

Genere: Drammatico
Stagioni: 6
Stato: Conclusa

Trama:
" Situata nello Yorkshire, Downton Abbey è la splendida tenuta di campagna del Conte e della Contessa di Grantham e delle loro figlie. Riveriti da uno stuolo di servitori le cui dinamiche sembrano più macchinose della stessa aristocrazia, i Crawley affrontano una crisi interna quando, all’indomani del naufragio del Titanic in cui hanno perso la vita il cugino del conte e suo figlio, la proprietà e la cospicua dote della contessa restano senza un erede. Matthew, cugino della famiglia e avvocato di Manchester, diventa il nuovo beneficiario, un destino che inorridisce la Contessa Madre Violet. "



Downton Abbey

Genere: Drammatico
Stagioni: 2
Stato: In corso

Trama:
"Elliot Alderson è un giovane programmatore che di giorno lavora come ingegnere informatico per la Allsafe Security e di notte vigila la rete come hacker. Affetto da un disturbo antisociale di personalità che gli impedisce di condurre una vita normale, Elliot si ritrova a un bivio quando il misterioso leader della Fsociety, un gruppo clandestino di hacker, lo recluta chiedendogli di distruggere dall'interno l'azienda che ha garantito di tutelare. Anche se trattenuto dalle sue convinzioni, Elliot fatica a resistere all'occasione di far crollare gli amministratori delegati delle multinazionali che crede stiano controllando (e rovinando) il mondo. "


New girl

Genere: Commedia
Stagioni: 6
Stato: In corso

Trama:
"Dopo una brutta rottura, l’eccentrica e adorabile Jess Day ha bisogno di un nuovo posto in cui vivere. Una ricerca online la conduce a un grande loft e tre ragazzi single che non ha mai incontrato prima. Lei, che non è abituata a stare con i ragazzi, scopre che dei suoi nuovi coinquilini Nick è quello disincatanto - aveva dei progetti ma è finito a fare il barista. Schmidt è più audace e vede se stesso come un moderno Casanova. Winston, invece, è un atleta il cui unico obiettivo è vincere. "

NB: Quest'ultima serie l'ho vista, però mi sono persa le ultime stagioni e vorrei rivedermela dall'inizio!


 Che ne pensate delle mie scelte cari lettori? Qualcuno di voi segue queste serie?

giovedì 22 dicembre 2016

Blogger a confronto e pensieri indiscreti feat. L per Libro / Dolci&Parole


Io e Roberta del Blog DolciParole abbiamo creato una simpatica collaborazione, nella quale ci facciamo delle domande suggestive l'una all'altra, in  modo da farvi conoscere un pizzico di noi in chiave decisamente irriverente e sconsiderato. E voi come rispondereste? Avete delle domande da porci?

R: Quale personaggio dei libri o dei film butteresti violentemente giù da un dirupo?

Facile, Rachel la protagonista de "La ragazza del treno", non ho mai provato così tanta antipatia per un personaggio!
E' un'ubriacona senza spina dorsale e con un morboso interesse per le vite degli altri che rasenta lo stalking.
Ci mancava poco che non buttassi il libro giu da un dirupo! (era pure in eBook quindi sarebbe stato decisamente sconsigliabile)



R: Un autore che proprio non ti è andato giù e uno che ti è piaciuto così tanto da seguirlo fino a casa se lo incontrassi?

Allora  vediamo.. l'autore che proprio non mi è mai andato giu è Margaret Mazzantini, ha un modo di scrivere che mi annoia.
La seconda parte della domanda è decisamente difficile, perchè ci sono tanti autori che mi sono piaciuti al punto da seguirli a casa se mai li incontrassi e perciò ho deciso di scegliere una scrittrice che non incontrerò mai, ossia Jane Austen, lei è al sicuro dai miei tentativi di stalking.


R: Come descriveresti la tua passione (pardon ossessione!) per la lettura?

Per me la lettura è una vera e propria dipendenza, se non leggo prima di andare a dormire non riesco a prendere sonno e se appena finito un libro non ne ho un altro che aspetta di essere iniziato mi sale l'ansia.
Ma sono brava, pensate che riesco ad entrare in libreria ed uscirne due ore dopo senza NESSUN libro, merito o no un applauso per il mio autocontrollo?
Poi ci sono un paio di giorni l'anno in cui mi sbizzarrisco e compro tantissimi libri che poi rimangono mesi in attesa di essere letti.
Poteva andare peggio, almeno la mia dipendenza non fa male alla salute :)




R: Un libro che hai comprato solo per la copertina, ma che si è rivelato mediocre.

Questa è tosta perche stranamente quando mi capita di comprare un libro solo per la copertina, poi mi piace anche la storia.
Non mi viene in mente nulla, quindi dico un libro che ho preso per copertina e trama ma che poi si è rivelato mediocre, ossia "Se fosse per sempre" di Tara Hudson.



L'ho conosciuto con la copertina a sinistra, però alla fine ho preso l'edizione con la copertina di destra.
E ne sono rimasta delusissima (se volete la recensione la trovate QUI)



R: Cosa pensi della miriade di lit-blog che stanno nascendo e che pubblicano inevitabilmente tanti post simili?

Penso che nel web ci sia spazio per tutti e che i blog che diffondono l'amore per i libri non saranno mai troppi, anche perche è uno dei pochi modi che un lettore ha per confrontarsi con altri lettori (purtroppo).
Per quando riguarda i post simili, non mi infastidiscono, mi capita spesso di vedere nella bacheca diverse segnalazioni o recensioni dello stesso libro, se sono interessata ne leggo un paio altrimenti passo oltre.
Invece per quanto riguarda post come book tag e simili, mi piace leggere tutti i post che riesco a trovare perche adoro confrontare opinioni diverse e scoprire nuovi libri.
Come vedi penso che i post simili non sempre siano un male!



R: Sei improvvisamente divenuta una scrittrice famosa: quale tema affronteresti nel tuo prossimo libro? (puoi anche segnalare un libro che avresti voluto scrivere tu e raccontare di cosa parla)

 A questa domanda probabilmente la mia risposta sarà banale, ma io vorrei essere J K Rowling ed aver scritto la meravigliosa saga di Harry Potter.
Sorvolando sulla genialità e fantasia nel creare il fantastico mondo e i meravigliosi personaggi, ma la storia nella sua totalità tratta moltissimi temi importanti e delicati come ad esempio: il bullismo, il coraggio, la diversità, la morte, la paura ecc. e il tutto viene inserito in modo che il lettore impari, senza neppure rendersene conto, delle lezioni che serviranno anche nella vita di tutti i giorni.
Vorrei essere questa scrittrice anche per la tenacia che ha avuto nel continuare a credere nella sua storia nonostante i moltissimi rifiuti che ricevette il primo libro prima di essere pubblicato.



R: Qual è la copertina che più non ti è piaciuta tra i libri che hai letto o possiedi nella tua libreria?


Devo dire che la copertina che mi piace di meno tra i libri che possiedo è quella di Orgoglio e Pregiudizio, il che è paradossale visto che è uno dei miei libri preferiti.
La versione che ho io l'ho acquistata che saranno 10 anni, e presi proprio quella perche la libreria non ne aveva altre e desideravo troppo leggere il libro.
Ora vedo spesso versioni di questo libro con stupende copertine, ma ormai mi sono affezionata alla mia copia, anche se tutt'ora la copertina non mi piace.


Queste sono le mie risposte alle domande che mi ha fatto Roberta!
Ma vi voglio incuriosire, quindi vi dirò anche come ha risposto la mia Dolce amica alla mia prima domanda:

Io: Qual è il libro che ti ha fatto versare fiumi di lacrime, tanto da rischiare di inondare la casa?

R:    Questa domanda mi ricorda di un video che avevo girato qualche mese fa sul mio canale Youtube dal titolo “5 libri che mi hanno fatto piangere”, un video delirante, come tutti gli altri d’altronde! Ma se dovessi sceglierne uno, da buona fan della saga, direi Allegiant di Veronica Roth, un libro che mi ha lasciato un vuoto cosmico dentro, spezzandomi il cuore. Non ho letto nessun libro per settimane! E ho dovuto cambiare le lenzuola del letto perché le avevo macchiate con il mascara colatomi dagli occhi. Questo è tutto dire! 

Se volete scoprire quali altre strambe domande mi sono inventata e leggere le simpatiche risposte di Roberta cliccate QUI!

Vi è piaciuto il nostro piccolo esperimento?

venerdì 16 dicembre 2016

5 cose che.. 5 serie (finite) che dovrebbero essere lette

Un altro venerdì è arrivato e con esso la rubrica ideata dal Blog twins books lovers
  


Ecco il tema di questa settimana:

5 serie (finite) che dovrebbero essere lette


Saga Harry Potter

Come ho spesso ripetuto questa saga ha segnato la mia infanzia e mi ha resa la lettrice che sono oggi, la adoro tutt'ora perche trasmette messaggi molto positivi e attraverso metafore magiche tratta anche temi importanti.
Inoltre mi è capitato raramente di trovare una serie di libri così ingegnosamente collegati tra di loro.




Le cronache del mondo emerso

Mi sono decisa a leggere questa saga solo un paio d'anni fa e mi sono innamorata dei personaggi, adoro la tenacia di Nihal e se potessi entrerei nel libro solo per poter stare con Sennar.
La storia è un avventura in stile fantasy davvero emozionante, e vogliamo parlare di queste stupende copertine della nuova edizione? Devo proprio comprare i libri!




Saga Hunger Games

Ho scoperto questa saga grazie alla mia prof di inglese che ci fece vedere il film "Hunger Games" in lingua originale e fu così che mi innamorai di Peeta.
La curiosità di sapere come continuava la storia ha preso il sopravvento sulle mie facoltà decisionali e ho finito per divorarmi tutti i libri della saga in pochissimo tempo.
Mi lascia tutt'ora perplessa gran parte del terzo libro, però i primi due sono davvero meravigliosi!




Saga Splintered

Questa saga l'ho letta tutta a inizio di quest'anno e solo a pensarci mi torna la voglia di ricominciarla.
La storia riprende il mondo di "Alice nel paese delle meraviglie" ma in chiave più inquietante, si potrebbe dire che questi libri continuano e ampliano la storia originale, creando un intreccio intrigante.
Era da molto tempo che non mi capitava di leggere una saga fantasy cosi originale! 



Non mi vengono in mente altre saghe che ho letto e che mi sento di consigliare nella loro totalità.

Di solito cerco di evitare i libri che fanno parte di una saga perche mi è capitato spesso di essere delusa dopo un primo libro stupendo, inoltre i soldi da spendere in libri sono sempre troppo pochi.
Per questi motivi non ho letto le saghe più recenti, anche se ne sento parlare molto bene e quindi un po di curiosità c'è.
Però l'anno prossimo mi sono ripromessa di leggere la saga di Miss Peregrine!








Cari lettori, voi che ne pensate delle mie scelte?

Ci leggiamo la settimana prossima con un nuovissimo tema!


giovedì 15 dicembre 2016

Recensione "Norwegian Wood" di Murakami Haruki

Titolo:

Norwegian Wood



Autore: Murakami Haruki
Editore: Einaudi
Prezzo di copertina: € 12.00
Prezzo Ebook: €6.99


Trama:
"Uno dei più clamorosi successi letterari giapponesi di tutti i tempi è anche il libro più intimo, introspettivo di Murakami, che qui si stacca dalle atmosfere oniriche e surreali che lo hanno reso famoso, per esplorare il mondo in ombra dei sentimenti e della solitudine. Norwegian Wood è anche un grande romanzo sull'adolescenza, sul conflitto tra il desiderio di essere integrati nel mondo degli "altri" per entrare vittoriosi nella vita adulta e il bisogno irrinunciabile di essere se stessi, costi quel costi. Come il giovane Holden, Toru è continuamente assalito dal dubbio di aver sbagliato o poter sbagliare nelle sue scelte di vita e di amore, ma è anche guidato da un ostinato e personale senso della morale e da un'istintiva avversione per tutto ciò che sa di finto e costruito. Diviso tra due ragazze, Naoko e Midori, che lo attirano entrambe con forza irresistibile, Toru non può fare altro che decidere. O aspettare che la vita (e la morte) decidano per lui."

Recensione:
Mi risulta estremamente difficile parlarvi di questo libro, è stata una delle letture più particolari che mi siano capitate quest'anno.
La storia è di per se semplice, ma i personaggi sono tutti estremamente complessi e articolati e per questo motivo mi risulta difficile definire questo libro.
Tutti i personaggi hanno delle fragilità e delle caratteristiche specifiche, ma c'è una cosa che li accomuna ed è la malinconia.
Questo sentimento pervade il romanzo ed è percepibile anche dal modo di scrivere di Murakami, ma nel suo stile c'è anche una dolcezza incredibile ed è riuscito ad intrecciare questi due elementi creando una storia meravigliosamente unica.
Ma in questa vicenda la Morte è sempre in agguato, penso che sia addirittura fin troppo presente considerando che quasi tutti i personaggi sono adolescenti, in particolare sono rimasta esterrefatta dall'alto numero di suicidi e per molti di essi non riesco proprio a spiegarmi il motivo.
In questo clima  quasi soprannaturale si muove il nostro protagonista, Toru, un giovane confuso e innamorato di una ragazza irraggiungibile, Naoko.
La loro storia risulta fin da subito complicata per via di un passato tragico e delle fragilità della ragazza, ma il nostro protagonista da il massimo per la buona riuscita di questo strano rapporto, finchè non conosce Midori, una ragazza stravagante e piena di vita che diviene una sua grande amica.
Una cosa che mi è piaciuta è che non si crea tra questi tre personaggi il classico triangolo da romanzo rosa, le loro relazioni sono più articolate e complesse e solo verso la fine Toru si renderà conto di provare dei forti sentimenti anche per Midori, ma l'indecisione tra chi scegliere non lo assilla per molto tempo, lui sa quale delle due l'ha conquistato del tutto.
Nella storia ci sono frequenti scene erotiche, che vengono descritte in modo molto dolce e ci sono anche molti riferimenti un po più rudi ad atti erotici, che però sono serviti a caratterizzare un personaggio e quindi non mi hanno infastidita.
Nel complesso il romanzo mi è piaciuto moltissimo, anche se credo di non aver compreso del tutto alcuni aspetti, sono comunque soddisfatta perche mi ha portato a riflettere su tematiche importanti e mi sono affezionata a quasi tutti i personaggi.
Penso che questo romanzo non si adatto a tutti, ma lo consiglio a chi se la sente di iniziare un viaggio introspettivo in un storia dolcemente malinconica.

Giudizio:


Personaggio preferito:
Mi è piaciuto molto il protagonista Toru e mi sono immedesimata molto in quello che provava, ma devo dire che il personaggio che ho preferito in assoluto è Midori perche lei è una forza della natura, stravagante, lunatica e indimenticabile.

mercoledì 14 dicembre 2016

Regala un libro Book Tag


Oggi sono molto presa dal mio lavoro di elfo (vedi iniziativa QUI)  ma un po di tempo per un Book tag lo si trova sempre!
Ringrazio Claudia del blog Toglietemi tutto ma non i miei libri per avermelo suggerito, ed ora direi di iniziare

REGALA UN LIBRO.. AD UNA PERSONA CON IL CUORE SPEZZATO


La mia ricetta per guarire un cuore spezzato? Allegria e dolcetti.
Il legame speciale tra queste due sorelle penso che possa riuscire a risollevare il morale di un cuore infranto e i dolcetti descritti sicuramente vi faranno tornare l'appetito!


REGALA UN LIBRO.. PER FAR RIDERE FINO ALLE LACRIME


Una storia vera ed irresistibilmente divertente, spero che nessun vegano venga a linciarmi, ma il modo in cui descrive la moglie Brizzi mi ha fatto realmente piangere dalle risate


REGALA UN LIBRO.. AD UNA PERSONA CHE DEVE AFFRONTARE SCELTE DIFFICILI


Una storia di perseveranza nel mantenere una decisione, ma anche un percorso umano e spirituale, penso che questo libro possa riuscire ad accompagnare le persone nel compiere delle scelte difficili.


REGALA UN LIBRO.. AD UNA PERSONA CHE NON AMA LEGGERE


Doppietta per Fausto Brizzi, regalerei questo libro a un non lettore per tre motivi: è corto, ha uno stile coinvolgente e fa morire dal ridere (come ho gia detto).


REGALA UN LIBRO.. CHE HAI AMATO IN QUESTO 2016


Una storia che mi ha letteralmente conquistato il cuore!
(la mia recensione la trovate sul blog di Claudia QUI)


REGALA UN LIBRO.. PER FAR RIFLETTERE


Questa è una delle mie attuali letture e devo dire che mi sta facendo riflettere sul ruolo della lettura e del lettore nella società e sul mondo delle dipendenze.


REGALA UN LIBRO.. AD UNA PERSONA CHE AMA L'AVVENTURA


Questo punto è stato abbastanza difficile, ma alla fine ho optato per le avventure di Nihal e Sennar.


REGALA UN LIBRO.. A TE STESSO


Prima o poi mi deciderò a comprarlo!


Siamo ormai giunti alla fine, che ne pensate delle mie scelte? 

Decido di taggare tutti i miei colleghi elfi dell'iniziativa "Sotto l'albero di natale 3.0"
Buon divertimento!