mercoledì 21 febbraio 2018

Elezioni 2018: Informarsi per un voto consapevole

Oggi parliamo di un argomento un po' più serio del solito, ma le elezioni si stanno avvicinando e mi sono resa conto di volerne parlare con voi.
Con questo post spero di aiutarvi nella vostra scelta consigliandovi principalmente dei siti che io ho trovato utili per farmi un idea di che cosa propongono i vari partiti. Non voglio sapere per chi voterete e non voglio influenzarvi, spero solo di aiutarvi a scegliere in modo consapevole.


Partiamo dalle basi, il 4 marzo come sappiamo si voterà per la camera e per il senato, potranno votare i maggiorenni in possesso della tessera elettorale e di un documento d'identità.
Le persone tra i 18 e 24 anni voteranno solo per la camera, mentre chi ha più di 25 anni potrà votare anche per il senato.
Questo è il primo anno in cui si vota secondo la nuova legge elettorale per cui bisogna prestare un po' d'attenzione a come votare, vi consiglio di dare un occhiata sul sito del ministero dell'interno dove troverete le risposte alle domande più frequenti sul nuovo sistema elettorale (link qui).
Vi lascio anche un simpatico video che spiega in modo chiaro e semplice come si dovrà votare:


Io di politica non ne so moltissimo, così ho cercato di informarmi un po' su tutti i partiti candidati, se anche voi volete farlo vi consiglio di dare un'occhiata a questo link, sempre dal sito del ministero dell'interno, dove troverete tutti i partiti e soprattutto tutti i programmi elettorali in formato pdf.
Leggendo alcuni programmi mi sono fatta delle domande abbastanza banali forse, ma che voglio condividere con voi: in che cosa consiste la Flat Tax? e che cos'è lo IUS SOLI?
Per rispondere a queste domande ho fatto una breve ricerca online, se anche voi volete saperne di più per la Flat Tax ho trovato un buon articolo sul sito Guida al fisco (link), nel quale viene spiegato in che cosa consiste e soprattutto parla dei pro e dei contro di questa possibile modifica al sistema fiscale. Riguardo allo IUS SOLI ho trovato solo articoli un po' vecchiotti, ma per capire di cosa si tratta penso che possano andare comunque bene, io vi lascio quello del sito l'Internazionale datato 21 giugno 2017 (link).

Spesso è difficile orientarsi tra le varie promesse elettorali e decidersi per una parte o per l'altra, per questo vi consiglio degli articoli, pubblicati sul sito Quotidiano.net, che analizzano le varie proposte dei maggiori partiti riguardo a grandi temi che interessano il paese.
In questo modo potrete fare un confronto immediato su quanto viene proposto e soprattutto troverete un'analisi della reale fattibilità, cioè se si tratta di proposte economicamente sostenibili o per le quali non si sa bene dove si prenderebbero i fondi.
Ecco gli articoli pubblicati, tutti a cura del giornalista Alessandro Farruggia, suddivisi in base al tema:
NB: Gli articoli parlano solo dei grandi partiti, per quanto riguarda i partiti minori dovrete controllare i loro programmi elettorali per sapere che ne pensano riguardo a queste tematiche.


Bene direi che per oggi vi ho annoiati abbastanza, fatemi sapere se vi è piaciuto questo mio insolito post e ricordatevi di andare a votare!

venerdì 16 febbraio 2018

5 cose che.. 5 film poco conosciuti


Buongiorno miei cari lettori, è da un bel po' che non partecipo alla  rubrica "5 cose che.." ideata da twins books lovers, ed è giunto il momento di rimediare.


Ecco il tema di questa settimana:

5 film poco conosciuti



Pollo alle prugne 

Genere: Drammatico
Durata: 93 min
Anno: 2011

Trama:
 Un giovane violinista, Nasser Ali Khan, incontra Irâne e se ne innamora. Purtroppo i piani del padre di lei sono diversi, e Irâne è costretta a sposarsi con un soldato.
Nasser Ali continua a comporre musica sull'amore attraverso un violino speciale. Dopo essersi sposato, però, la nuova moglie, che non ha mai amato, distrugge questo violino. In seguito a questo fatto si originerà in lui il desiderio di uccidersi: pensa di suicidarsi in tutti i modi, ma arriva a decidere che lasciarsi morire sia la cosa migliore. Negli otto giorni che lo separano dalla morte si succedono varie immagini nella sua mente: sogni, visioni, frammenti del passato. 

Perchè mi è piaciuto?
Questo film mi ha colpita per le scene fiabesche e colorate mentre Nasser Ali ricorda il passato alternate a quelle cupe e scure quando lo vediamo nel presente.
Ma la cosa più geniale di questo film è che la storia, di per se drammatica, viene raccontata dalla Morte con una voce narrante ironica che mi è piaciuta molto.

Trailer:





Qui dove batte il cuore

Genere: Drammatico
Durata: 120 min
Anno: 2000

Trama:
Novalee Nation, diciassettenne incinta e senza genitori, viene abbandonata dal suo ragazzo nel corso di un viaggio dal Tennessee alla California. Sola e senza soldi, entra nel centro commerciale Wal-Mart dove comincia a rubare le cose necessarie per il suo bambino che partorisce all'improvviso sul pavimento. Diventa così una celebrità ed entra in un'improvvisata e particolarissima famiglia, composta da eccentrici amici con i quali diventa una donna forte e di successo.

Perchè mi è piaciuto?
Questo film è una storia di riscatto, Novalee viene abbandonata dal suo ragazzo, incinta e senza nulla, ma riesce ad affrontare ogni genere di difficoltà e a diventare una donna forte e autosufficiente.
Parallelamente alla storia di Novalee il film ci racconta anche quella del suo ex ragazzo, tra successo, vizi e sventura, facendoci riflettere sull'importanza delle azioni che prendiamo giorno per giorno.
Amo questo film perchè riesce a farmi emozionare ogni volta, è una storia drammatica, ma con molta speranza racchiusa al suo interno.

Trailer inglese:





Agorà

Genere: Storico/Drammatico
Durata: 126 min
Anno: 2009

Trama:
Nel corso del IV secolo D.C. violenti scontri religiosi infuocarono le strade di Alessandria riversandosi anche all'interno della leggendaria biblioteca. Intrappolata all'interno dei suoi muri la brillante astronoma Hypatia, aiutata da un piccolo gruppo di fedeli discepoli, lotta per salvare il patrimonio culturale del mondo antico. Intanto due discepoli combattono per il suo amore.

Perchè mi è piaciuto?
Mi fecero vedere questo film a scuola e ricordo che mi emozionò molto.
Hypatia è una donna straordinariamente intelligente e nel film vediamo la sua mente all'opera nel tentativo di comprendere le leggi dell'astronomia e della fisica, ma anche contrapposta alla brutalità e violenza che la circondano.
Questo film è una fonte di ispirazione ed un invito a non dimenticare le violenze che sono state compiute in passato.

Trailer:





21

Genere: Commedia/Drammatico
Durata: 123 min
Anno: 2008

Trama:
Ben Campbell è un timido e brillante studente di matematica che, avendo bisogno di pagarsi gli studi, trova nel gioco d’azzardo la soluzione ai suoi problemi finanziari. Grazie alle sue doti Ben viene reclutato in un team formato dagli studenti più dotati del college, team che svolge un’attività tanto particolare quanto redditizia: ogni weekend il gruppo muove alla volta di Las Vegas dove, utilizzando un sistema di calcolo ideato dal loro professore di matematica Micky Rosa, riesce a sbancare i casinò applicando la scienza al Black Jack. Sedotto dalla vita scintillante di Las Vegas, e dalla sua furba e sexy compagna di squadra Jill, Ben cederà alla pericolosa tentazione di forzare la mano al gioco.

Perchè mi è piaciuto?
Il mio ragazzo adora questo film, per questo motivo l'ho visto diverse volte e devo dire che piace molto anche a me.
Le vicende sono tratte da una storia vera, il che rende la visione di questo film ancora più interessante, in particolare mi piace l'evoluzione che ha il protagonista, da ragazzo timido e impacciato a giocatore sicuro di sè e carismatico.

Trailer:




500 giorni insieme

Genere: Commedia/Sentimentale
Durata: 95 min
Anno: 2009

Trama:
Tom realizza biglietti da visita e un giorno, nel suo ufficio, conosce Summer. Lui si innamora immediatamente, lei non crede al vero amore ma accetta di uscire: si frequentano per cinquecento giorni, finché Summer non chiude il rapporto. Tom comincia a rievocare tutta una serie di episodi vissuti con lei, per cercare di capire le ragioni che hanno fatto naufragare tutto.

Perchè mi è piaciuto?
Questo film mi piace perchè è insolito, si tratta di una storia d'amore finita male, ma che ci viene raccontata in modo molto particolare.
C'è una voce narrante che ci accompagna tra un salto temporale e l'altro e dei numeri che ci fanno capire a che punto della storia ci troviamo.
La cosa interessante è che la narrazione non è lineare, ma si continua a saltare da un momento all'altro e alla fine anche lo spettatore si trova, come Tom, a cercare di capire che cosa è andato storto.
Una storia divertente su un amore non da favola.

Trailer:



Qualcuno di voi ha visto questi film??





Fonti:
Wikipedia
Cinematografo.it
Filmtv.it


mercoledì 14 febbraio 2018

My Fictional Boyfriend Booktag

Oggi è San Valentino, la festa degli innamorati, così ho pensato di dedicare un post a questa ricorrenza. Avevo trovato questo booktag diversi mesi fa e me lo sono tenuto da parte perchè lo trovo perfetto per questa ricorrenza, in fondo ogni libromane è innamorato di uno o più personaggi letterari.


My Fictional Boyfriend Booktag



Il ragazzo più romantico

Non sono una grande amante dei romanzi romantici e zuccherosi, perciò non ho moltissimi candidati per questo ruolo. Probabilmente il personaggio più romantico che mi sia mai capitato di trovare è il mitico Mr Darcy di Orgoglio e pregiudizio. 
Per amore riesce a guardarsi nel profondo e  a migliorarsi come persona, ammette i suoi errori e cerca di porvi rimedio e arriva perfino ad aiutare il suo acerrimo nemico per il bene della sua amata. Questi sono gesti molto più romantici di un mazzo di rose.




Il ragazzo cattivo e lunatico con un lato buono

Rhett Butler di Via col Vento è uno dei personaggi più enigmatici che abbia mai trovato in un libro, è un uomo insondabile, con più difetti che pregi, ma anche con un lato buono, ben nascosto sotto una corazza di arroganza e menefreghismo. Quando la corazza inizia a sgretolarsi troviamo un lato inaspettato di questo fantastico personaggio.




Il ragazzo con poteri paranormali

Morpheus è uno dei personaggi principali della Saga Splintered, ed è dotato di poteri paranormali molto potenti. A breve ho intenzione di rileggere la saga perchè non mi ricordo molto a riguardo.




Il ragazzo che vuoi comandare

Mi piacerebbe proprio poter comandare Sherlock Holmes, è un personaggio eccentrico e geniale ma che difficilmente si lascia mettere i piedi in testa. Sarebbe complicato dargli ordini, ma anche molto stimolante.




Il ragazzo che metti nella friendzone

Adoro Ron soprattutto per il suo senso dell'umorismo, sarebbe un amico fantastico e non riuscirei proprio a vederlo in altri modi.




La tua anima gemella 

Nell'ultima rilettura di Harry Potter mi sono resa conto che lui è stata la mia prima cotta letteraria e a distanza di tanti anni le cose non sono cambiate. 




Il ragazzo che vorresti sposare

Difficile trovare un partito migliore di Mr. Darcy, intelligente, educato, leale e con quel qualcosa in più che conquista lettrici da generazioni, come si potrebbe resistergli? 
Per non parlare della sua discreta fortuna e della meravigliosa Pemberley, è proprio un uomo da sposare!




Il ragazzo con cui ti avventureresti ovunque

Se penso a delle avventure mi viene in mente Sennar de Le cronache del mondo emerso, con lui potrei andare letteralmente ovunque. Sarebbe un compagno di viaggio perfetto, è una persona gentile e ironica, inoltre è un potente mago.




Il ragazzo con cui vorresti finire su un'isola deserta

Se finissi su un isola deserta vorrei ci fosse anche Peeta di Hunger Games, in fondo di sopravvivenza ne sà abbastanza ed è un ottimo cuoco, qualità estremamente utili vista la situazione. 




Il ragazzo più cazzuto

Un personaggio che merita di essere ricordato per la sua forza è sicuramente Paul Sheldon di Misery.
Si trova a combattere contro il dolore fisco, una terribile carceriera ed un'indicibile pressione psicologica e nonostante tutto trova le forze per scrivere un libro, sapendo che da quello dipende la sua sopravvivenza. Nell'incredibile parte finale mette in atto un piano geniale per liberarsi, che dimostra quanto sia diventato "cazzuto" come personaggio.


Bene cari lettori, fatemi sapere come avreste risposto a questo bel booktag, auguro a tutte le coppiette felici di trascorrere una bella giornata e a tutti i single consiglio un fidanzato letterario per trascorrere la festa degli innamorati con stile! :)

venerdì 9 febbraio 2018

Maratona Harry Potter

In questo periodo sto trascurando il blog in modo scandaloso, ho internet che va a scatti e in parte è per questo che non riesco a mettermi d'impegno. Sto accumulando idee per i post futuri quindi se la tecnologia non mi abbandona del tutto riuscirò a prendere il ritmo giusto.
Oggi ho deciso di parlare di un argomento che sto rimandando da un mesetto abbondante: le mie considerazioni riguardo alla rilettura della saga di Harry Potter, che ho fatto nel 2017 e concluso a gennaio 2018.
In questo post vi parlerò delle cose che mi hanno colpito in questa rilettura, non seguirò una logica particolare e non parlerò di molti argomenti che caratterizzano la serie, sarà una chiacchierata in pratica.
Probabilmente ci saranno spoiler, lettore avvisato mezzo salvato! 


Io adoro Harry Potter, ho iniziato a leggerlo ad 8 anni ed ora ne ho 22 quindi di tempo ne è passato, ma è una storia che non mi stanca mai e ad ogni rilettura ci trovo qualcosa di nuovo che mi sorprende.

La metafora di Ginny ed il diario di Tom


Come tutti sappiamo in Harry Potter e la camera dei segreti, la piccola Ginny viene soggiogata dal diario di Tom che la costringe a fare cose orribili.
Ma non avevo mai riflettuto su tutto quello che ci viene solo accennato, cioè che lei per mesi ha scritto tra quelle pagine ogni suo pensiero ricevendo risposte amichevoli e comprensive, è inevitabile che Ginny si sia fidata dal suo amico invisibile.
La cosa interessante è che non è molto diverso da quello che potrebbe succedere nella realtà ad una ragazzina che chatta in rete con qualcuno che non conosce dal vivo.
La vicenda di Ginny ed il diario potrebbe essere un avvertimento a non dare troppa fiducia a chi non fa parte della nostra realtà quotidiana. Questo messaggio è sorprendentemente attuale considerando che il libro è stato scritto quasi 20 anni fa.

Animali fantastici, dove trovarli? Nei libri di Harry Potter.


Sapevo che nei libri sono presenti moltissimi animali fantastici, ma alcuni di questi non ricordavo proprio che comparissero, questa volta li ho notati per via del film "Animali fantastici e dove trovarli".
Un esempio e l'adorabile Snaso che fa tanto impazzire Newt nel film, questa straordinaria creatura compare nel quarto libro quando Hagrid organizza una lezione dove gli studenti devono trovare delle monete d'oro, che lui ha seppellito in un campo, facendosi aiutare dai piccoli Snasi. Avevo completamente rimosso questa scena ed è stato emozionante ritrovare queste simpatiche creature, per non parlare dell'entusiasmo di Ron dopo aver visto la bravura del suo Snaso.


" Cura delle creature magiche non era mai stata così divertente. Gli Snasi si tuffavano dentro e fuori dal pezzetto di terra come se fosse stata acqua, e ciascuno tornava zampettando dallo studente che l'aveva liberato e gli sputava in mano una moneta. Quello di Ron era particolarmente svelto; ben presto gli riempì le mani.  "Si possono comprare per tenerli in casa Hagrid?" chiese eccitato mentre il suo Snaso si rituffava nella terra, schizzandogli i vestiti "

Nel quarto e anche nel quinto libro compaiono gli Asticelli e nell'ultimo si accenna al corno di Erumpet, che sarebbe la causa dell'esplosione di casa Lovegood.
Per chi non se lo ricorda l'Erumpet è quella specie di enorme rinoceronte che Newt cerca di catturare con una strana danza con tanto di versi.
Ho apprezzato molto che nel film siano stati inserite creature tenendo conto degli accenni tenuti nei libri, contribuisce a creare una continuità.

Lupin e Tonks: un'amore accennato


Adoro la storia d'amore tra Lupin e Tonks, perché è imperfetta e travagliata e perciò molto realistica. Si amano, ma Lupin si mantiene sempre sul chi vive per colpa del suo essere lupo mannaro, per questo inizialmente la respinge ed anche quando scopre la sua gravidanza cerca di allontanarsi credendo di fare il meglio per la sua famiglia, fortunatamente Harry lo aiuta a tornare sui suoi passi ed a godersi quel poco tempo di felicità che gli è concessa.
L'unica pecca è che questa relazione viene trattata nei libri in modo molto accennato, avrei voluto fosse maggiormente messa in risalto nella narrazione, capisco che non faccia parte della trama principale e razionalmente comprendo che la Rowling abbia voluto dar spazio ad altri fatti, ma la mia parte di fan irrazionale ha il sopravvento in questo caso.

L'enigma di Grindelwald


In questa rilettura ho prestato molta attenzione alla parte riguardante la gioventù di Silente, per via di "Animali fantastici dove trovarli" ed ho notato un paio di cose interessanti.
Nel settimo libro ci sono molti riferimenti a Grindelwald anche se non abbastanza da togliere del tutto il mistero in cui è avvolto questo personaggio. Sappiamo dai libri precedenti che Grindelwald è stato il più grande mago oscuro prima di Voldemort e che è stato sconfitto da Silente nel 1945.
Nei "Doni della morte", scopriamo che Silente e Grindelwald in gioventù sono stati amici per un breve periodo. Il giovane Grindelwald ci viene inizialmente descritto come un bel ragazzo con i "capelli biondi che ricadevano in boccoli sulle spalle" e dall'espressione "allegra e ribelle".
Poco più avanti c'è un altra descrizione interessante, dopo il furto fatto a Gregorovitch, Harry nota che il volto del ragazzo biondo "irradiava un alone di trionfale astuzia che gli ricordava Fred e George", da questi elementi sembra che Grindelwald, a differenza di Voldemort, non sia sempre stato malvagio.
Altre informazioni le troviamo quando Voldemort va nella prigione dov'è rinchiuso l'ormai anziano Grindelwald, qui incuriosiscono le risposte che l'uomo dà alle domande del Signore Oscuro: "Allora uccidimi, Voldemort, io accetto volentieri la morte! Ma la mia morte non ti darà quello che cerchi... ci sono tante cose che non capisci.." e poi "tu non vincerai, non puoi vincere! Quella bacchetta non sarà mai tua..".
Ho la sensazione ci sia molto di non detto riguardo a questo personaggio, purtroppo i libri non ci forniscono altre informazioni a riguardo, spero che a questa lacuna possano rimediare i film della serie "Animali fantastici".

La giovane età di Lily e James


Abituata come sono alla versione cinematografica di Lily e James, spesso dimentico che in realtà al momento della loro morte avevano poco più che 20 anni.
I libri me l'hanno brutalmente ricordato, soprattutto l'ultimo quando Harry rivive la morte dei suoi genitori nei minimi dettagli. Probabilmente sono stati scelti attori decisamente più grandi per esigenze di scena, ma avrei preferito che anche i film mostrassero la reale età dei genitori di Harry per evidenziare che sono morti giovanissimi.

Il coraggio di Harry


Harry è fin dall'inizio molto coraggioso, si ribella a Piton e Malfoy, affronta in diverse occasioni Voldemort, sconfigge basilischi, ragni, dissennatori, mangiamorti ecc. e piano piano supera tutte le sue più profonde paure. Finché nell'ultimo capitolo si trova ad affrontare la sfida più grande di tutte, che è quella di andare spontaneamente incontro alla morte; la descrizione della parte in cui Harry si addentra nella foresta per andare da Voldemort, mi ha fatto vivere un turbinio di emozioni e mi ha fatta sentire come se ci fossi anche io ad accompagnarlo in quell'ultimo viaggio.

" Sentì il cuore battere forte nel petto. Strano che, nel terrore della morte, pompasse più forte, tenendolo energicamente in vita. Ma doveva fermarsi, e presto. I suoi battiti erano contati. Quanti ne restavano adesso che doveva alzarsi e attraversare il castello per l'ultima volta, uscire nel parco e andare nella Foresta? "



Direi che questi sono i punti principali che mi hanno colpita in questa ennesima rilettura della saga, mi raccomando fatemi sapere che ne pensate e quali sono le parti che vi hanno colpiti di più dei libri di Harry Potter.

PS: Ringrazio Consuelo del Blog Palle di neve di Co per aver avuto l'idea della maratona di gruppo, anche se poi io non l'ho seguita xD e per avermi inviato la lettere di Hogwarts